Fascicolo Personale

Il regime di tenuta del fascicolo personale è regolato dal Titolo III del DPR 686 del 3 maggio 1957. Esso prevede che solo le carte di carattere provvedimentale debbano essere numerate e riportate nell’indice di ogni singolo fascicolo.

 

Il SNDMAE auspicherebbe la numerazione di tutte le carte inserite nel fascicolo e l’adozione, come previsto dall’art. 24 dello stesso DPR, di un regolamento ministeriale d’attuazione del DPR 686, nell’ottica di rendere sempre più trasparente la gestione dei fascicoli.

 

Da un anno a questa parte, come assicura l’Ufficio I della DGPE, qualsiasi apprezzamento nei confronti dei funzionari non viene acquisito agli atti se non previa comunicazione all’interessato. Asserzione, questa, che potrebbe legittimamente far pensare per il passato ad una diversa modalità di gestione. L’Ufficio I ha, inoltre, confermato che sarebbe allo studio un progetto di regolamentazione della materia della tenuta del fascicolo personale.

 

Ben due volte in passato il SNDMAE ha sollecitato ufficialmente l’Amministrazione a progredire sul terreno della trasparenza nella tenuta del fascicolo personale. Una prima volta, nel 1998, con Presidente Fabrizio De Agostini e Segretario Nazionale Alberto Cutillo, il SNDMAE dovette ricorrere al TAR del Lazio affinché fosse ufficialmente riconosciuto il diritto dei funzionari del Ministero a prendere visione di tutti i documenti contenuti nel proprio fascicolo personale, ivi compresi quelli non figuranti nell’indice, ai sensi della legge 241/90.

Il Tribunale amministrativo diede ragione al SNDMAE ed ordinò all'Amministrazione degli affari esteri di consentire l'accesso ai richiedenti di tutti i documenti inseriti nel proprio fascicolo personale, oltre a condannarla al pagamento delle spese di giudizio, liquidate in complessive 3.000.000 di lire.

         Da allora, l’accesso al fascicolo personale è stato reso più agevole, basato sulla semplice presentazione di un modulo compilato, anche se la delicatezza della questione della corretta tenuta dei fascicoli personali è rimasta tale ed il SNDMAE ha continuato ad esercitare un’opera di attiva sorveglianza. Solo nel dicembre scorso, l’allora Presidente Candilio ha indirizzato al Direttore Generale del Personale, Ambasciatore Dominedò una nuova istanza affinché la Direzione Generale del Personale assicurasse una corretta tenuta dei fascicoli personali nel pieno rispetto della normativa vigente. In particolare, erano stati segnalati al SNDMAE, frequenti inserimenti di documenti non numerati e non elencati nei fascicoli personali.

 

         Il Consiglio del SNDMAE è tornato a dibattere di fascicolo personale nella sua seduta ordinaria dello scorso 14 maggio. Al termine della discussione, si è deciso di reiterare all’Amministrazione un invito a rendere sempre più trasparente la gestione dei fascicoli, chiedendo la numerazione di tutte le carte e la notifica all’interessato dell’eventuale inserimento dei documenti nel suo fascicolo personale.


 

S.N.D.M.A.E.- Ministero degli Esteri - p.le della Farnesina, 1 - 00194 ROMA tel. 06.36912304 fax 06.36000161